Marte si sta avvicinando velocemente all’opposizione del 2016, la migliore dell’ultimo decennio, essendo molto vicino alla terra.
Il meteo a milano non è stato clemente in questi giorni a Milano, quindi io ed Alessia abbiamo cercato di approfittare della prima serata che offrisse un cielo sereno, possibilmente con un buon seeing.

Siamo stati abbastanza fortunati: il seeing non era il massimo, sopratutto con marte così basso sull’orizzonte, ma era sufficientemente buono per avere un primo sguardo e distinguere alcune caratteristiche evidenti, sopratutto dopo che si è alzato di poco sopra i 20°.
Ho anche effettuato alcune riprese, questo è il miglior risultato, mostrato qui di fianco a una simulazione di Stellarium per quella data e ora.

Mars, first 2016 shot
Mars, first 2016 shot
simulazione Stellarium, per confronto
simulazione Stellarium, per confronto

Abbiamo anche osservato Saturno, che si avvicina anch’esso alla sua opposizione, anche se ancora più basso di Marte, e Giove, ancora molto brillante ed alto nel cielo.
All’oculare era davvero impressionante: la Grande Macchia Rossa era evidentissima, ed un satellite (successivamente lo abbiamo identificato come Europa) si avvicinava al disco del pianeta.
Quando ho iniziato le riprese con la mia camera aveva già cominciato a transitare sopra Giove, ed è ancora ben visibile come un punto chiaro sulla parte destra del pianeta.

Jupiter with Europa transiting

Anche se le riprese non sono buone come avessi sperato è stata una bella serata, abbiamo finalmente potuto goderci un buon paio d’ore di astronomia fatta bene, ed è stato un sollievo dopo così tanto tempo di inattività a causa del maltempo.